Come accordare una chitarra, i consigli che nessuno ti dice | La suonerai alla perfezione

Hai difficoltà a suonare la chitarra? Forse devi accordarla, e non è facile come sembra: segui questi consigli per riuscirci.

Esistono tanti strumenti musicali interessanti da suonare. In base ad alcuni elementi possono essere molti complessi, quindi è necessario tanto allenamento. Imparare non è mai impossibile in questo caso. Difatti sono diverse le persone che si appassionano, per esempio, alla chitarra. Ma quante di loro riescono ad accordarla, soprattutto se sono alle prime armi?

Come accordare una chitarra
Scopri come accordare la chitarra: ti basta seguire i consigli – Rockgarage.it

Uno dei primi consigli per riuscirci è capire le note della chitarra. Ognuna delle sei corde suona una particolare nota a vuoto, cioè senza premere su uno dei tasti. Comprenderle è la base per capire quali sono e in che modo si possono usare. La prima corda è un “mi” basso, per poi scendere e suonare il “la”, il “re”, il “sol”, il “si” e il “mi” cantino. Questa è la prima regola che si deve tenere a mente.

Non sai accordare una chitarra? 4 consigli fondamentali per farlo: ci metterai poco tempo

Persino capire dove conducono le singole corde è importante. Le corde sono vincolate allo strumento tramite delle chiavi. Vengono girate in modo da rendere la loro tensione più o meno importante. Per allentarle, però, è necessario muovere queste chiavi in senso antiorario. Per tenderle è sufficiente andare nella direzione opposta. Capire la chiave di ogni singola corta è fondamentale per una corretta accordatura.

Come accordare una chitarra
In questo modo accorderai la chitarra di sicuro – Rockgarage.it

Un altro suggerimento consiste nel trovare il suono corretto di ogni corda. Si può pensare di utilizzare un accordatore elettronico, utile per confrontare il suono delle singole note. Così facendo è possibile paragonarlo a quello prodotto dalle corde della chitarra. In questo frangente l’aiuto di uno strumentista può servire.

Infine è consigliabile accordare le corde utilizzando quelle precedenti. Confrontare il suono con la nota prodotta da un’altra corda è utile. Ad esempio premendo sul quinto tasto il suono della corda più alta diventa un “la”, anche se da vuoto produce un “mi” in pratica. Questo esercizio può richiedere un po’ di tempo.

Impostazioni privacy