Per sgrassare le pentole il personale di cucina usa questo metodo praticamente a costo zero

Come sgrassare pentole e padelle in modo semplice e veloce: il rimedio (super economico) che ti risolverà il problema.

Lavare i piatti non rappresenta la più divertente delle attività domestiche, questo è certo, ma è una di quelle che è meglio non rimandare. Per evitare che le stoviglie si accumulino e lo sporco diventi ostinato (e più complicato da rimuovere), il consiglio è quello di provvedere al lavaggio dei piatti e della cucina subito dopo aver mangiato o, comunque, il prima possibile. Anche perché, in alcuni casi, il compito potrebbe richiedere un bel po’ di tempo e fatica, come quando bisogna fare i conti con pentole e padelle unte e incrostate.

Come pulire pentole senza detersivi: rimedio veloce ed economico
Pulire pentole in modo veloce: usa questo ingrediente (RockGarage.it)

Grasso, macchie e bruciature sono un vero incubo ai fornelli ma, purtroppo, capita spesso di dover affrontare questi piccoli problemi casalinghi. Come far per far tornare a splendere la tua pentola in pochi minuti? Non ti servirà alcun detergente aggressivo o costoso: la soluzione ce l’hai in casa, proprio davanti a te, e ti permetterà di risparmiare soldi e fatica.

Sgrassare e disincrostare le pentole in pochi minuti: il trucco geniale è a costo zero

C’è chi si affida ciecamente alla lavastoviglie, ma in alcuni casi senza olio di gomito non è possibile ottenere il risultato desiderato. Soprattutto quando si ha a che fare con pentole e padelle, al cui lavaggio bisogna prestare un bel po’ di attenzione non solo dal punto di vista dell’igiene: una corretta pulizia garantisce un ottimo funzionamento e, di conseguenza, cotture perfette per i cibi. Come fare per curare al meglio le nostre pentole e tenerle sempre come nuove, nonostante l’ampio utilizzo? C’è un metodo naturale, a costo zero, che “ti svolterà la vita”.

Come lavare pentole e padelle con un trucco velocissimo
Acqua di cottura, non buttarla: come sgrassare pentole e padelle (Rockgarage.it)

Hai presente l’acqua di cottura, quella che viene comunemente gettata via nel lavandino dopo aver cotto la pasta? Ebbene, non dovresti sprecarla può essere riutilizzata in tantissimi modi diversi e uno di questi è legato proprio al lavaggio dei piatti sporchi. Tutto merito dell’amido (contenuto nell’acqua della pasta), che ha un eccezionale effetto sgrassante, perfetto per rimuovere ogni residuo di unto dalle tue stoviglie.

Il segreto è lasciare l’acqua di cottura (ancora calda) nel lavello e, successivamente, lasciare in ammollo per un po’ pentole e padelle da lavare. Basteranno poche passate di spugnetta per togliere via ogni residuo di sporco e, solo se necessario, l’aggiunta di una piccola quantità di sapone per piatti. Il risultato sarà sorprendente.

Impostazioni privacy